L’agevolazione sull’imposta di successione e donazione


Dichiarazione-di-successione-quando-chi-e-quanto

Le persone che ricevono in eredità o in donazione beni immobili e diritti reali immobiliari
devono versare l’imposta di successione e donazione.
Per il calcolo dell’imposta sono previste aliquote differenti, a seconda del grado di
parentela intercorrente tra la persona deceduta e l’erede (o il donante e il donatario).
La normativa tributaria riconosce un trattamento agevolato quando a beneficiare del
trasferimento è una persona portatrice di handicap grave, riconosciuto tale ai sensi della
legge n. 104 del 1992.
In questi casi, infatti, è previsto che l’imposta dovuta dall’erede, o dal beneficiario della
donazione, si applichi solo sulla parte della quota ereditata (o donata) che supera
l’importo di 1.500.000 euro.

Immagine2