“Dopo di Noi”: la Regione Lombardia stanzia 30 milioni di euro


Su ispirazione della legge sul “Dopo di Noi”,la Giunta Regionale della Lombardia ha stanziato 30 milioni di euro (di cui la metà per il 2017) per consentire ai disabili adulti di vivere in autonomia in piccoli gruppi.

Questo piano prevede sostegni di tipo economico a favore di persone disabili che vivono in gruppi appartamento di massimo 5 persone e in forme di housing/co-housing, con interventi prioritari rivolti ai gruppi appartamento gestiti da enti non profit o autogestiti.

La Lombardia è la prima Regione che ha elaborato un piano operativo sul “Dopo di Noi” e una delle novità principali di questa delibera è data dal fatto che l’acquisto della casa, l’affitto o la ristrutturazione potranno  essere realizzate anche grazie a forme di mutuo aiuto tra persone disabili, con riutilizzo di patrimoni immobiliari resi disponibili dai famigliari o da reti associative di famigliari di persone con disabilità grave in loro favore.

Quanto ai numeri, la Regione ha messo a disposizione fondi per effettuare una serie di interventi di  tipologie diverse.